Ancelotti resta di stucco: le dichiarazioni lo hanno raggelato

Carlo Ancelotti è ormai considerato uno dei migliori tecnici al mondo, eppure alcune dichiarazioni lo hanno letteralmente raggelato…

In tutte le grandi famiglie ci possono essere incomprensioni ed ovviamente neanche i grandi club che vincono o che lottano per raggiungere ogni anno, traguardi importanti, possono esimersi da questa regola. In questa occasione parliamo di una squadra che vince tutto da più di un secolo e che negli ultimi anni, è guidata da uno dei migliori tecnici al mondo, ovvero il Real Madrid di Carlo Ancelotti. Eh sì, anche al ‘Bernabeu’ c’è chi scende in campo scontento, ma malgrado ciò fa sempre il suo dovere, in maniera impeccabile.

Luka Modric ce l'ha con Ancelotti, ecco perché
Carlo Ancelotti (scommesse.online – Ansa foto)

Questa il tecnico della decima, non se l’aspettava proprio

Questa volta anche i fan delle Merengues, si sono trovati di fronte ad una situazione che mai avrebbero immaginato di dover affrontare.A lamentarsi infatti, stavolta non è stato un giocatore qualunque ma niente meno che l’ex Pallone d’Oro Luka Modric, ovvero una delle colonne portanti della squadra spagnola. Il messaggio lanciato dal croato è stato indirizzato direttamente a Carlo Ancelotti, amatissimo dal pubblico della squadra spagnola per aver vinto la famosa ‘Decima’. Il centrocampista in un’intervista rilasciata a Sportske Jutarkisi si è aperto completamente ed ha lanciato diverse frecciate al suo attuale tecnico.

Real Madrid, ha ragione Ancelotti? Il calciatore dice la sua

Il centrocampista che ha vinto il Pallone d’Oro nel 2018 ora non starebbe più trovando tanto spazio tra le fila del Real ed anche su questo i tifosi sono divisi. Certo, alla sua età è forse giunto il momento di lasciare maggior spazio a fenomeni come Camavinga, Bellingham e Tchouameni, però si tratta pur sempre di un campione come Modric.

Il croato ha spiegato di essere fiducioso nel fatto che prima o poi arriverà il suo momento e che continua a lavorare in silenzio. Però un sassolino dalla scarpa se lo toglie e dichiara: “Non sono rimasto per stare a guardare, ma la mia unica condizione per rinnovare era che venissi ancora considerato un come un giocatore competitivo e non solo un simbolo”. 

Modric non gioca più al Real
Luka Modric (scommesse.online – Ansa foto)

Cosa ha spinto Modric a spingersi a tanto? Lo ammette lo stesso classe ’85 che spiega che tre partite in panchina di seguito non le aveva mai fatte. È anche vero che si tratta delle prime quattro uscite del campionato e che di gare, contando anche quelle di Champions League, da giocare ce ne sono tante ancora, ma il croato vuole essere sicuro che non se ne starà tutto l’anno a guardare gli altri giocare.

Intanto un momento simile lo sta vivendo anche Kroos, pure lui non più giovanissimo. Ecco cosa ricorda Modric: “Io e Toni non ci arrendiamo, ma siamo anche consapevoli che la fine della nostra storia si avvicina… È naturale che sia così”.  

Impostazioni privacy