Quali sono gli stadi che sono costati di più? Questi sono costati carissimi!

Tra i 10 stadi di calcio più costosi al mondo, ce ne sono alcuni che nessuno avrebbe mai potuto immaginare che comparissero in questa speciale classifica. Si è vero, si tratta spesso di costruzioni che sposano perfettamente tecnologia, sicurezza e comodità, ma valgono davvero il prezzo che sono costati?

C’era una volta l’Europa calcistica degli anni 90, ovvero quell’Europa che primeggiava per risultati sportivi e per stadi all’avanguardia, rispetto a tutto il resto del mondo; C’erano una volta club prestigiosi, che hanno scritto realmente la storia del calcio, come Barcellona, Real Madrid, Juventus, Milan, Liverpool, Bayern Monaco, Ajax, Manchester City, Arsenal e chi più ne ha più ne metta. Spesso però le loro gesta epica erano legate a corda doppia con i magnifici impianti in cui hanno ottenuto le loro prestigiose vittorie.

Stadi più costosi al mondo
Tra i 10 stadi più costosi al mondo, non poteva certo mancare l’Allianz Arena di Monaco di Baviera (ansa foto)  – scommesse.online

Qualcosa, però, nel corso del tempo, è cambiato. L’attenzione mediatica non è più rivolta solo a loro: se parliamo non solo in termini di risultati, ma di stadi e di rinnovamento tecnologico, anche negli altri Continenti, negli ultimi anni, qualcosa di concreto, da scoprire, decisamente da raccontare, si è mosso.

Naturalmente l’Europa non è rimasta a guardare, anche gli stadi più belli nel tempo sono diventati vetusti: Barcellona e Real Madrid stanno completando infatti il rifacimento dei propri impianti, i club inglesi sono stati i primi a sposare il criterio di strutture all’avanguardia, con meno tifosi, ma più vicini al terreno di gioco, per garantire uno spettacolo fortemente emozionale, senza trascurare la sicurezza.

Gli stadi di proprietà, poi, sul modello inglese e spagnolo, percorsi che in Italia qualcuno per fortuna ha deciso di intraprendere, come Juventus e Sassuolo, liberandosi da lacci e lacciuoli della burocrazia dei comuni, diventano veri e propri poli commerciali che valorizzano una intera città. La geografia degli stadi più belli, più costosi, è decisamente mutata e non sempre viaggia di pari passo con la presenza di un grande club.

Ecco gli stadi più costosi al mondo: non primeggia solo la Vecchia Europa

Se da un lato, infatti, ad esempio, le grandi formazioni sudamericane, come Boca Juniors e River Plate, continuano a giocare in strutture gigantesche ma vetuste, pur “donando” all’Europa i propri talenti, i propri campioni in erba, pur continuando a essere, nel tempo, il serbatoio inesauribile da cui attingere, dall’altra ecco emergere gli Stati Uniti, la Cina, il Medioriente. I loro stadi lasciano a bocca aperta.

Santiago Bernabeu
Ecco il Santiago Bernabeu, rinnovato di recente, è mobile e può scomparire alla vista (press media Real Madrid.com) – scommesse.online

Parliamo di impianti spettacolari, costosissimi, finanziati da Governi o da magnati che legano, all’obiettivo del rilancio del calcio, l’immagine di un intero paese. Ecco allora che, la classifica aggiornata degli impianti che hanno comportato un maggiore esborso economico negli ultimi anni, ci porterà ad un vero e proprio giro del mondo, davvero molto suggestivo.

10 – Stadio Santiago Bernabeu: 188 milioni di dollari. Presente al numero 10 della nostra classifica, lo stadio Santiago Bernabeu si trova nella città spagnola di Madrid ed è lo stadio di casa del Real, club della Liga, società tra le più celebri al mondo. Con una capienza di 81.044 posti, lo stadio offre scene meravigliose durante le partite poiché è il 2° stadio più grande della Spagna. La costruzione della sede fu completata nel 1947, ma la ristrutturazione continuò fino al 2011, portando il suo costo totale a 188 milioni di dollari. Nell’ultimo biennio il Bernabeu si è rifatto di nuovo il look con una ulteriore ingente spese e addirittura la creazione di un impianto mobile.

9 – Signal Iduna Park: 217 milioni di dollari. L’atmosfera straordinaria, la splendida architettura e la grande capienza di 81.365 posti rendono il Signal Iduna Park uno degli stadi di calcio più famosi del pianeta. Situato a Dortmund, è anche la sede del Borussia Dortmund, club della Bundesliga. Sono stati spesi 217 milioni di dollari per la realizzazione di questo stadio, inaugurato nel 1974, mentre la ristrutturazione è stata effettuata nel 2008.

Ecco gli impianti più costosi al mondo: da Londra a Monaco di Baviera, da Toronto a San Paolo

8 – Allianz Arena: 369 milioni di dollari. Con un costo di costruzione di 369 milioni di dollari, lo stadio è anche uno degli impianti di calcio più costosi al mondo. La capienza di 70.000 persone genera entrate ingenti e si presenta sotto forma di prezzi dei biglietti che possono essere in media di 90 dollari. L’Allianz Arena si trova a Monaco di Baviera e funge da sede ospitante del prestigioso Bayern Monaco.

Il Camp Nou di Barcellona
Il Camp Nou di Barcellona

7 – Corinthians Arena: 435 milioni di dollari. Con un design straordinario, la Corinthians Arena situata a San Paolo attira grande attenzione da parte dei fan. Ci sono anche posti VIP, attrezzature per la troupe televisiva, posti per la stampa e palchi. Mentre il vetro è stato progettato con una curvatura destinata a simulare l’effetto visivo di una palla che colpisce la rete. La Corinthians Arena è stata inaugurata nel 2014 e ha una capienza di 49.205 posti a sedere, costata 435 milioni di dollari durante la costruzione.

6 – Stadio Aviva: 445 milioni di dollari. Situato a Dublino, lo stadio Aviva è stato inaugurato nel 2010 dopo il completamento. 51.711 spettatori possono godersi l’azione dal vivo sul campo. Lo stadio non viene utilizzato solo per le partite di calcio ma anche per le gare di baseball e rugby. Con un costo di costruzione di 445 milioni di dollari, è al sesto posto tra gli stadi di calcio più costosi.

5 – Emirates Stadium: 482 milioni di dollari. Inaugurato nel 2006, l’Emirates Stadium è stata la sede dell’Arsenal, club della Premier League inglese. Lo stadio ha due livelli sotterranei con strutture di supporto come cucine, spogliatoi e centri stampa. Il costo totale della sede, situata a Londra, è di 482 milioni di dollari. 

4 – Rogers Centre: 570 milioni di dollari. Il Rogers Centre di Toronto ha una capienza di 53.506 posti a sedere. Qui si tengono anche le partite della Major League Baseball e non solo le partite interne della Mls. Lo stadio è dotato di tetto retrattile e ha un costo di costruzione di 570 milioni di dollari.

Al primo posto c’è sempre Wembley, il templio del calcio

3 – Stadio di Città del Capo: 600 milioni di dollari Situato sul Victoria & Alfred Waterfront, tra Signal Hill e l’Oceano Atlantico, proprio vicino alla città di Cape Town, è uno dei luoghi più attraenti per i turisti. Pertanto, un gran numero di tifosi assistono alle partite di calcio qui. Inoltre, qui si svolgono anche le partite di rugby. Per realizzare questo stadio è stata spesa un’enorme somma di 600 milioni di dollari. Mentre 61.400 persone possono godersi l’azione dal vivo.

Stadio Wembley Londra
Stadio Wembley di Londra: ieri come oggi, il templio mondiale del calcio (ansa foto) – scommesse.online

2 – Stadio Olimpico di Montreal: 1,1 miliardi di dollari. Lo Stadio Olimpico funge da sede polivalente per le partite delle Olimpiadi, oltre al calcio. Inoltre qui si giocavano anche le partite di baseball. Con una capienza di 56.040 posti, è anche uno degli stadi polivalenti più grandi. Con un costo di costruzione di 1,1 miliardi di dollari, lo Stadio Olimpico è pieno di lussuosi posti a sedere e altre tecnologie stimolanti. Si trova a Montreal e ha ospitato anche alcune partite di football americano .

1 – Stadio di Wembley: 1,5 miliardi di dollari. Il tempio del calcio, ieri come oggi. In cima alla nostra lista c’è lo storico stadio Wembley di Londra, ristrutturato nel 2006. Dotato di tecnologia e innovazione, lo stadio ha una capienza di 90.000 persone. Wembley è lo stadio più grande della storia del Regno Unito che ha ospitato alcune partite internazionali della squadra di calcio inglese e anche della FA Cup. Il costo di costruzione dello stadio è di 1,5 miliardi di dollari, rendendolo l’impianto di calcio più costoso di sempre.