Milan, Loftus-Cheek stupisce tutti: “Ora sono felice”

Mancano poco più di due ore al ritorno in Champions del Milan, dopo l’ottima esperienza dello scorso anno e malgrado la scoppola subita domenica scorsa nel dery, il diavolo sembra aver ritrovato la quadra del gioco e il merito di questo è senza dubbio anche del neo acquisto Ruben Loftus-Cheek…

I tifosi del Milan sono già innamoratissimi di lui e molti hanno già comprato la maglia con sopra stampato il suo nome: Ruben Loftus-Cheek è già diventato un vero e proprio idolo per i tifosi rossoneri. Ottime geometrie ed una presenza fisica in mezzo al campo che farebbe comodo avere in tutte le squadre, il ventottenne ex Chelsea ha dato subito prova di essere un calciatore di livello internazionale, forse pagato anche troppo poco, per quel che vale realmente.

Loftus-Cheek rivela come mai era scontento al Chelsea
Ruben Loftus-Cheek (scommesse.online – Ansa foto)

Insomma, l’impatto del calciatore inglese con il campionato italiano è stato tutt’altro che deludente, al di là però della gara persa malamente contro l’Inter dove probabilmente nessuno del Milan avrebbe meritato la sufficienza. Loftus-Cheek inoltre ha rilasciato da poco un’intervista che lo renderà ancor più amato dai tifosi di fede rossonera. Vediamo cosa ha confessato.

Milan, la dimensione di Loftus-Cheek

Il londinese ha rilasciato una bella intervista a DAZN dove ha parlato un po’ di se stesso e di diversi aspetti del suo calcio, tornando anche a quando giocava nella sua città natale e con la maglia di uno dei club più importanti al mondo. Subito ammette che è stata una chiacchierata con Pioli ad averlo maggiormente spinto verso Milano. Facile immaginare infatti che un centrocampista con le sue doti ed in uscita dal Chelsea abbia avuto diverse richieste nella scorsa estate.

Altra cosa che dice è che un calciatore quando indossa la divisa del Milan si deve sentire obbligato a vincere trofei. Altro motivo per cui sicuramente i supporters del club lo ameranno e lo sentiranno molto vicino. Richiamare l’importanza di una squadra non fa mai male. Loftus-Cheek però ha anche spiegato perché si sente molto vicino al nuovo mister. Stefano Pioli. Questione di umore.

Loftus-Cheek ha trovato la sua dimensione al Milan
Ruben Loftus-Cheek con la maglia del Chelsea (scommesse.online – Ansa foto)

“Nella mia carriera ho giocato in tanti ruoli, ma negli ultimi due anni ricoprivo una posizione più difensiva e tutto ciò non mi rendeva felice. – Spiega il nazionale inglese – Mi è sempre piaciuto avere la palla tra i piedi e poter creare gioco ed essere determinante. Nelle ultime stagioni al Chelsea tutto ciò non l’ho potuto fare. Adesso fortunatamente gioco in una posizione dove posso esprimere le mia caratteristiche e per questo sto bene“. 

Adesso quindi l’inglese ha ritrovato se stesso ed il suo modo di scendere in campo che ha incantato sin da quando giocava con le giovanili dei Blues. Un Loftus-Cheek al centro dell’azione, quello che lui vorrebbe e forse anche il ruolo che gli si addice di più.

Impostazioni privacy