Marcell Jacobs dopo la delusione del mondiale si confessa: “Ho dovuto farlo”

Ad appena un mese dalla delusione del mondiale, Marcell Jacobs si confessa davanti ai microfoni: ora la vita dell’atleta azzurro, dovrà cambiare per forza…

Il ventinovenne Marcell Jacobs ha deciso di cambiare alcune cose per il proprio futuro e quindi sicuramente per il proprio bene. Alla Gazzetta dello Sport, il velocista ed ex lunghista italiano, ha confessato che presto molte cose non saranno più come prima per lui. Alla rosea, l’atleta della nazionale italiana parla a cuore aperto e spiega le sue ragioni ai propri tifosi.

Jacobs annuncia che lascia il suo coach
Lamont Marcell Jacobs Jr. (scommesse.online – Ansa foto)

Il suo miglior momento è stato quello dei Giochi Olimpici di Tokyo dove gli italiani hanno esultato per lui ben due volte. La prima alla vittoria dei 100 metri piani e la seconda per la staffetta 4×100 metri. Ed ancora, il ragazzo nato ad El Paso, è campione mondiale indoor dei 60 metri piani a Belgrado 2022 e campione europeo dei 100 metri piani a Monaco di Baviera 2022.

Jacobs abbandona il coach e non solo

Sembrerebbe andare tutto a gonfie vele nella carriera del corridore delle Fiamme Oro, che invece adesso lascia tutti di sasso ammettendo che presto ci saranno dei cambiamenti. Alla Gazzetta, così ha parlato il classe ’94: Camossi non è più il mio allenatore, il rapporto di collaborazione si è esaurito. Abbiamo scritto la storia dell’atletica italiana e mondiale e condiviso momenti bellissimi”. Ora però entrambi hanno deciso che sarà meglio una separazione, spiega Jacobs che quindi è fiducioso anche per il futuro.

Non entra nei dettagli e non riferisce chi abbia effettivamente preso la decisione per primo, l’atleta italiano che poi rivela ancora un’altra parentesi importante dei prossimi mesi: “Mi serve un cambiamento totale – Dice – Voglio un nuovo posto, trovare atleti che possano allenarsi con me, che mi spronino e mi aiutino nei lavori più impegnativi della preparazione invernale”. 

Jacobs, addio ad allenatore e Roma
Marcell Jacobs festeggia un oro (scommesse.online – Ansa foto)

In vista dei prossimi impegni internazionali quindi, Jacobs lascerà anche Roma per trovare nuove destinazioni e nuove idee. Un cambiamento totale che spiazza i tifosi del ragazzo cresciuto nel bresciano.

Per quanto riguarda le prossime Olimpiadi, naturalmente è lui stesso poi ad ammettere di essere fiducioso. Altrimenti le scelte non si spiegherebbero, ma il velocista sembra davvero carico. Torna sul cambio della sua guida tecnica, ricordando che Tamberi ha dimostrato di poter vincere anche dopo un passo del genere e dice di voler trovare di nuovo: “Il Marcell di Tokyo”. Un Marcell Jacobs quindi davvero imbattibile. Lo vedremo a Parigi.

Impostazioni privacy