Il gesto dei calciatori che lascia senza parole: nessuno poteva immaginarlo

Sono molti i calciatori che hanno tatuaggi sul proprio corpo. Alcuni però sono particolarmente originali, mentre altri riportano messaggi importanti.

Avere il corpo ricoperto di tatuaggi è piuttosto comune tra i calciatori, soprattutto tra i più famosi. Spesso stanno a significare che tipo di giocatore si sentono. Per questo alcune volte vengono raffigurati degli animali feroci, come ad esempio leoni o tigri.

Memphis Depay
Memphis Depay (Instagram)

In qualche caso si tratta di tatuaggi molto complessi. Il caso relativo a Memphis Depay è tra i più clamorosi.

L’attaccante del Barcellona e della Nazionale olandese si voluto far tatuare un leone in mezzo alla giungla.

E, fin qui nulla di così particolare, se non che per realizzare il tatuaggio in questione ci sono volute quasi 24 ore. Un lungo lasso di tempo durante il quale il giocatore è rimasto in piedi.

Tornando in Italia, ecco un’altra belva disegnata sul corpo di un altro calciatore. In questo caso stiamo parlando di Matteo Politano.

L’attaccante del Napoli, con un passato tra le fila dell’Inter e del Sassuolo, si è fatto realizzare in questo caso non un leone, ma un ghepardo.

Si tratta di una gigantesca faccia del felino disegnata su tutta la sua schiena. Ancora una volta una “faticaccia” per il tatuatore che ha impiegato ben otto ore per realizzarlo.

Leggi anche -> Neymar, scatenato nello spogliatoio del Brasile -VIDEO-

Tatuaggi calciatori, dall’affetto per la città al messaggio contro il razzismo

Uscendo dal campionato di Serie A, parliamo di Bruno Peres. Il terzino del Trabzonspor, con un passato nel Torino e nella Roma, si è fatto tatuare un disegno emblematico del suo grande affetto per la Capitale.

Bruno Peres
Bruno Peres (Instagram)

Infatti sul suo braccio destro ha fatto disegnare il Colosseo con un bambino con in testa un cappello del Brasile e in mano un pallone.

Mario Balotelli invece ha voluto mandare un chiaro messaggio con un suo tatuaggio. Difatti, a seguito degli scontri avvenuti negli Stati Uniti a seguito dell’uccisione di George Floyd, l’attaccante italiano ha voluto dire no al razzismo.

Mario Balotelli
Mario Balotelli (Instagram)

Sopra il suo occhio destro ha voluto tatuarsi la scritta “Black Power“, cioè “Potere Nero” perché, come dicono con forza in America e, fortunatamente, ormai in tutto il mondo: “Black Lives Matter“.