Ancelotti shock: il Real vince ancora ma il tecnico di Reggiolo spiazza tutti!

Carlo Ancelotti, malgrado l’ennesimo traguardo conquistato ieri sera battendo al Bernabeu il Manchester City di Guardiola per 3 a 1, non fa stare tranquilli i suoi tifosi. Il tecnico di Reggiolo, infatti, a un giornalista che in settimana lo incalzava con alcune domande sulla sua attuale esperienza, ha risposto di essere contento di quello che sta facendo a Madrid, ma ha poi lasciato tutti a bocca aperta quando ha parlato di quelle che sono le sue intenzioni per il futuro.

Nemmeno il tempo di esultare e di godersi un altro storico traguardo, che Carlo Ancelotti ha deciso di lasciare tutti i suoi fan a bocca aperta. L’allenatore di Reggiolo, che oltre ad aver conquistato, ieri sera, l’ennesima finale di Champions con il suo Real Madrid, aveva già conquistato la Liga, qualche giorno fa, ha parlato ad un giornalista del suo futuro e di ciò che farà nelle prossime stagioni.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (ANSA)

Dopo il Real, nulla più. Queste in sintesi estrema le parole dell’ex allenatore di Napoli e Milan, che sarebbe pronto a godersi una meritatissima pensione. D’altronde, per uno che ha vinto tutto, ma davvero tutto, e che è appena diventato il primo tecnico a conquistare almeno un campionato nelle cinque leghe più importanti al mondo (Italia, Inghilterra, Spagna, Germania e Francia), avrebbe anche senso.

Intervistato da Prime Video, il tecnico ha quindi aperto all’ipotesi di un ritiro, ma solo quando il Real Madrid deciderà di metterlo alla porta: “Dopo il Real sì, probabilmente smetto. Se il Real mi tiene qui per dieci anni, allenerò per dieci anni“. Altrimenti, sottinteso, potrebbe scegliere una nuova vita. Anche perché, a quasi 63 anni, sente l’esigenza di dedicarsi agli affetti familiari troppo a lungo messi in secondo piano. Tuttavia, i suoi fan si aggrappano a quel “probabilmente”, e a una nuova prospettiva di carriera alla quale non ha voluto chiudere la porta.

Leggi anche -> La festa scudetto del Real Madrid è entusiasmante!

Una Nazionale per Carletto?

C’è in effetti un lavoro che potrebbe permettere all’allenatore italiano più titolato di continuare la sua carriera conciliando però la sua voglia di godersi maggiormente la famiglia: quello di commissario tecnico.

Ancelotti esulta per la Liga
Ancelotti esulta per la Liga (ANSA)

Da tempo si parla di un Ancelotti pronto per una Nazionale, e prima di firmare con il Napoli era stato in effetti indicato proprio per la panchina degli Azzurri, oggi affidata a Mancini. Che possa riaprirsi un vecchio discorso? Difficile dirlo, ma allenare ai Mondiali del 2026 sarebbe uno stimolo per Ancelotti, che avrebbe in mente anche un’altra panchina: “Quella del Canada mi piacerebbe, ha fatto benissimo“.

Potrebbe interessarti -> Il Real Madrid campione di Spagna non vuole perdere i pezzi,…

Per ora è presto e si tratta di discorsi che andranno intavolati solo più avanti. Ma una cosa è certa: quando deciderà di lasciare, Ancelotti troverà sempre tantissime porte aperte per un suo rientro, magari dopo un paio di anni sabbatici. Perché l’unico bollito che gli si può accostare, è quello che si mangia dalle sue parti.