Il Napoli prova a recuperare terreno e dopo Min-Jae, prepara un altro colpo

Il Napoli è molto attivo sul mercato. Dopo il difensore coreano Kim ormai davvero ad un passo, prova a chiudere anche per un attaccante. I partenopei infatti, avrebbero già l’accordo per acquisire uno dei giocatori più richiesti del panorama europeo…

Dopo aver perso giocatori importanti come Mertens, Ospina, Koulibaly e Insigne, il Napoli comincia finalmente a muoversi sul mercato. Dopo aver preso il terzino Mathias Olivera e l’attaccante khvicha Kvaratskhelia, il club azzurro si è buttato con decisione sul mercato per prendere il sostituto di Kalidou Koulibaly. Di difensori ne arriveranno due, perché il norvegese Leo Ostigard è già stato preso, ma ora è prossimo alla definizione anche l’acquisto del coreano Kim, che sarà il vero e proprio erede del forte difensore senegalese.

solbakken
Napoli scatenato, ha già prenotato un attaccante per gennaio (Ansa)

Con queste mosse il Napoli ha messo a posto alla difesa, ma la lista della spesa è ancora aperta. Mancano all’appello un portiere (come vice Meret) e un attaccante nel caso in cui dovesse partire Andrea Petagna. Mosse che il ds degli azzurri Cristiano Giuntoli farà al più presto, ma il mercato della società partenopea guarda ancora più oltre. Come confermato da Sky, il Napoli ha già messo a segno un colpo per il prossimo gennaio: si tratta di un altro attaccante e ancora di un norvegese. Parliamo di Ola Solbakken, vecchia conoscenza della Roma, che lo ha sfidato in Conference League col Bodo/Glimt.

Napoli: già prenotato uno degli attaccanti più richiesti

Si tratta di un attaccante esterno classe 1998, che il club azzurro ha bloccato, sorpassando proprio la società giallorossa. Operazione soltanto da formalizzare, con il Napoli che di fatto lo sta acquistando adesso per farlo arrivare nella sessione di gennaio, quando Solbakken si sarà svincolato dal Bodo. Il calciatore piaceva molto alla Roma, ma il Napoli sembra in netto vantaggio. Il calciatore è alle prese con dei problemi fisici di non poco conto. Deve operarsi alla spalla, e questo richiederà almeno 2-3 mesi di tempo per guarire.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti allenatore del Napoli/ANSA

Ecco perché il sodalizio partenopeo ritiene più conveniente aspettare gennaio. Proprio per questo motivo Solbakken ha svolto le visite mediche a Villa Stuart proprio per la spalla, con la supervisione del Napoli. Sono servite a confermare l’entità del problema fisico e a dare il via libera all’operazione. La società di De Laurentiis ha avuto conferma che tutto procederà per il meglio, e che il calciatore sarà a disposizione già da fine anno, per poi passare in azzurro a gennaio come un giocatore svincolato, e quindi a parametro zero.