inghilterra
Inghilterra | Foto da standard.co.uk, Credits to PA/Mike Egerton

L’Olanda è la seconda finalista della Nation League. Domenica alle 21, all’Estádio do Dragão di Oporto, affronterà i padroni di casa del Portogallo, che hanno battuto mercoledì la Svizzera per 3-1 (tripletta di CR7). Gli Oranje, sotto di un gol, sono riusciti prima a pareggiare nel secondo tempo e poi a completare la rimonta nei tempi supplementari.

Nel primo tempo, l’equilibrio è totale e le occasioni latitano. Gli unici blandi tentativi arrivano su calci piazzati o su tiri da fuori. Pe sbloccarla, ci voleva per forza di cose un errore del singolo: De Ligt controlla male il pallone, Rashford glielo strappa dai piedi e il talentuoso difensore olandese non può far altro che atterrarlo in piena area di rigore. L’arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto: Rashford spiazza Cillessen e porta in vantaggio l’Inghilterra. Poco prima del riposo, su un calcio d’angolo De Ligt sfiora il pareggio di testa.

La seconda frazione di gioco si apre con gli inglesi vicini al raddoppio: prima Cillessen anticipa in uscita Sterling e poi blocca un colpo di testa di Sancho. Gli Oranje ci provano, ma la difesa degli uomini di Southgate controlla bene. Coraggio e insistenza, però, danno i loro frutti: De Ligt, al 73’, ci riprova su calcio d’angolo e questa volta riesce a trafiggere Pickford con un imperioso colpo di testa. La partita si accende nel finale: viene annullato agli inglesi dal VAR il gol del 2-1 (fuorigioco di LIngard), lo stesso attaccante sfiora il palo, Depay sbaglia clamorosamente la rete della vittoria olandese e Sterling colpisce la traversa esterna.

Nel primo tempo supplementare, la verve dell’Inghilterra si spegne e l’Olanda esce fuori mostrando maggiori energie. Il gol del 2-1 Oranje è la sarabanda degli errori inglesi: Stones perde palla in piena area, Depay tira, Pickford respinge ma sulla ribattuta Walker manda involontariamente la palla in rete. Gli inglesi non reagiscono e rischiano di subire il terzo gol in un paio di occasioni (bravo Pickford). Tracollo che però avviene nel secondo tempo: Maguire sbaglia e serve Depay, il quale offre un pallone d’oro a Promes, lesto ad infilarlo in rete a porta sguarnita. Di fatto, la partita finisce qui.

Per l’Inghilterra, continua la maledizione delle finali, che non raggiunge ormai dal lontano 1966. Invece, la giovane Olanda ha tutte le carte in regola per aggiudicarsi la Nation League, Cristiano Ronaldo permettendo.